News


La Storia del Riso Artiglio, dall'Africa alla Bassa Novarese

I funghi sono alimento principe della cucina italiana e sono particolarmente indicati nella preparazione di risotti e timballi. Meglio se cucinati con il nostro riso ☺

Da secoli i funghi sono alimento principe della cucina italiana e sono particolarmente indicati nella preparazione del risotto ai funghi, piatto della tradizione molto conosciuto e apprezzato, oppure di un gustoso timballo di riso, da realizzare con il nostro riso Carnaroli.

Da un punto di vista nutrizionale, i funghi hanno caratteristiche simili a verdure e ortaggi, ma si differenziano per il valore di proteine e grassi. Essendo composti per quasi il 90% da acqua, hanno un apporto calorico molto basso.
I funghi sono fonte di carboidrati, proteine, sali minerali, vitamine del gruppo B e aiutano a rinforzare il sistema immunitario, difendendoci dall'attacco di virus e batteri. Inoltre, hanno proprietà antiossidanti: rallentano l'invecchiamento contrastando gli effetti dei radicali liberi.
Insomma, sono veri alleati della nostra salute!

Meglio fare attenzione a tipologie e quantità

È vero, i benefici appena descritti sono molti, tuttavia si sconsiglia un consumo frequente ed eccessivo di funghi perchè contengono sostanze che possono renderli indigesti.

Bisogna inoltre fare molta attenzione quando vengono raccolti nei boschi: è necessario saper riconoscere perfettamente tutte le tipologie di funghi, perchè alcune potrebbero essere tossiche e velenose. In caso di dubbio, meglio sottoporli a un micologo per verificare che siano commestibili.

Funghi in cucina: tanti usi e sapori diversi

In cucina i funghi sono estremamente versatili: possono essere mangiati appena saltati in padella, si sposano con diverse verdure e possono diventare anche un gustoso condimento per ripieni e primi piatti, come risotti e timballi.

Prima di cucinarli, è necessario privarli dei residui di terra aiutandosi con un coltellino e poi passarli con un panno umido, evitando di sciacquarli. È possibile anche congelarli dopo averli cotti, pronti da utilizzare all’occorrenza lasciandoli scongelare direttamente in pentola.

Funghi risotto rizzottiA seconda della tipologia, è possibile realizzare diverse ricette.
Gli champignon o prataioli sono i funghi più versatili in cucina. Non sono particolarmente carnosi e possono essere usati come condimento per pasta e risotti o contorno insieme ai secondi di carne, ma sono buoni anche grigliati.

I chiodini, invece, sono molto ricercati. Perfetti sott’olio, trifolati o nel risotto, hanno infatti bisogno di essere cotti a temperatura medio-alta per eliminare ogni traccia di tossina.

I porcini sono tra i più conosciuti e apprezzati. In cucina sono spesso legati a tradizioni locali e regionali e si abbinano molto bene con i sapori dolci e salati, con la carne, il pesce, le verdure e i legumi. L’elenco dei primi piatti da preparare con i funghi porcini è praticamente infinito: si va dal classico risotto con funghi e salsiccia, alle altrettanto note fettuccine, fino a preparazioni più particolari. Non mancano ovviamente piatti più tradizionali come le pappardelle all’uovo o la polenta con i funghi.

Ora non vi resta che scegliere la ricetta che preferite e abbinare la varietà di riso Rizzotti più adatta alle diverse preparazioni!

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.